Image Image Image Image Image Image Image Image Image

In evidenza
Preparati all’incertezza

Preparati all'incertezza

Fare formazione in ambito sociale


«Comprendere la propria formazione richiede ricostruire la propria storia formativa, raccapezzarsi tra eventi di varia natura della propria biografia, trovando quel filo di passione che piano piano si è intrecciato e irrobustito, e ha condotto alla scelta di diventare formatore»

Perché preparati all’incertezza? «Il fondamento etico del lavoro sociale si colloca nell’empatia, nell’immedesimazione con la sofferenza dell’altra persona che rispecchia e fa riconoscere all’operatore una ...

Venti da Nord-Est

Venti da Nord-Est

Storie di alcolismo e tracce d'uscita


Le parole di Luigi Ciotti all’inizio del volume e quelle di Mariapia Bonanate nell’appendice delineano la storia di Aliseo, dai suoi primi passi fino alla costituzione di una comunità terapeutica a Roletto, alle porte di Torino: «Negli anni Ottanta, l’alcolismo era un fenomeno sommerso, una realtà negata, nascosto da una cultura che celebrava ed esaltava il bere, non ne indicava i pericoli». A dare corpo al ...

Gente di fabbrica

Gente di fabbrica

Metalmeccaniche e metalmeccanici nel nuovo millennio


Filomena, Daniela, Andrea, Nina, Luciano, Sergio, L.C., Pier Paolo, Simona, Beppe, Ivan, Barbara, Mario, Michele, Jarquin sono le voci di questo libro. Metalmeccaniche e metalmeccanici del Torinese, dove la crisi ha picchiato duro, ma che è tuttora un punto di riferimento da cui chi si occupa di lavoro non può prescindere.
Filomena è entrata in una fabbrica a venticinque anni. Nel 2000. «Non una fabbrica qualsiasi ...

Indicativo futuro: le cose da fare

Indicativo futuro: le cose da fare

Materiali per una politica alternativa


Il saggio è un insieme eterogeneo di dieci contributi, legati dal filo conduttore dei diritti e dell’uguaglianza, che entrano nel merito di tematiche fondamentali per il Paese, con esempi e suggerimenti concreti. Non si tratta dell’ennesimo manifesto programmatico di una nuova forza politica, ma è un libro di sinistra. Uno spunto alla riflessione e al dibattito affinché si inneschi un cambiamento necessario per riportare concretezza e fornire ...

Anticorruzione pop

Anticorruzione pop

È semplice combattere il malaffare se sai come farlo


Perché Anticorruzione pop? Perché parla della popolazione tutta, non solo di corrotti e corruttori; perché è scritto con un linguaggio semplice ma rigoroso; perché attinge a piene mani dall’immaginario popolare; perché è rivolto a tutti e perché nella battaglia contro la corruzione si può vincere soltanto insieme, grazie a un’azione popolare diffusa sul territorio. Il libro è un primo tentativo di connettere riflessioni, modelli, ...

Cassandra muta

Cassandra muta

Intellettuali e potere nell'Italia senza verità



Quando Cassandra parla, dice la verità: ma è giudicata un intralcio, una sacerdotessa del no. Quando Cassandra tace è perché sta sul carro del potere: e poco cambia che ci sia salita volontariamente, o che sia stata portata in catene. Il risultato è lo stesso: il tradimento degli intellettuali, e cioè il silenzio della critica. Lo vediamo ogni giorno: nel conformismo dei giornali e dell’università, ...

Così va il mondo

Così va il mondo

Conversazioni su giornalismo, potere e libertà
di Gianni Minà con Giuseppe De Marzo

Oltre cinquant’anni di giornalismo con un’attenzione particolare ai diritti dei più deboli e a chi si ribella alle ingiustizie. In Italia, negli Stati Uniti, in America latina, ovunque. Nel mondo della politica, della cultura, dello sport, della musica, della televisione, della carta stampata, del cinema… In questo libro-intervista Gianni Minà racconta alcuni dei passaggi più interessanti di questo percorso, da lui ...

Cattivi per sempre?

Cattivi per sempre?

Voci dalle carceri: viaggio nei circuiti di Alta Sicurezza



Nelle sezioni di Alta Sicurezza delle carceri ci stanno “i mafiosi”. Bisogna trattarli duramente, si dice, perché non c’è possibilità di recuperarli. Chi pensa il contrario viene ritenuto, nella migliore delle ipotesi, un ingenuo, un “buonista” e, nella peggiore, uno che non ha il senso dello Stato. E se non fosse così? Ornella Favero, da vent’anni impegnata, con Ristretti Orizzonti, nell’informazione, nella ...

Facciamo che eravamo

Facciamo che eravamo

di Silvia Roncaglia con le illustrazioni di Desideria Guicciardini

«Eravamo perfetti l'uno per l'altro…»

Un rapporto di profondo affetto e complicità lega nonno Aldo e Paolino. Il nonno accompagna tutti i giorni il nipotino ai giardini e ha inventato per lui il gioco del facciamo che eravamo… dove, di volta in volta, interpretano diversi ruoli fingendosi pirati, cavalieri, cuochi o maghi, in una giocosa e continua invenzione fantastica.
Purtroppo, un giorno, il nonno ...

Agenda

News

  • «Facciamo che eravamo» e «La classe dei banchi vuoti» segnalati dalla Giuria del Premio Cento

    Siamo orgogliosi di apprendere che due nostri libri, Facciamo che eravamo di Silvia Roncaglia e Desideria Guicciardini e La classe dei banchi vuoti di Luigi Ciotti e Sonia Maria Luce Possentini sono stati segnalati dalla giuria del Premio Letteratura Ragazzi di Cento! Complimenti vivissimi a tutti i partecipanti e ai vincitori, e un grazie immenso ai nostri autori! Qui il video di presentazione delle terne finaliste e delle segnalazioni....

Carrello

Il vostro carrello è vuoto
Visitate il negozio

cookie policy