Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Io dico NO

Io dico NO

È tempo di referendum. Anche sulle modifiche costituzionali imposte dal Governo Renzi e sul nuovo sistema elettorale. L’esito inciderà profondamente sulle regole della democrazia e sulla vita quotidiana dei cittadini.
«Dire No» è un esercizio di sovranità consapevole, un gesto di resistenza contro l’autoritarismo, la prevaricazione, l’attacco ai diritti di tutti. È una scelta per una società migliore.
I quattro autori, esponenti della società civile analizzano quali sono, fuori dagli slogan del governo, le vere implicazioni della riforma e quali sarebbero le conseguenze, nel lungo e nel breve periodo, sulla vita politica e sociale del Paese.

I contributi:
Un progetto contro la democrazia 
di Alessandra Algostino (docente di Diritto costituzionale presso l’Università di Torino).
Falsi e verità su Italicum e Costituzione di Livio Pepino (già magistrato, presidente del Controsservatorio Val Susa).
Ladri di sovranità di Tomaso Montanari(docente di Storia dell’arte presso l’Università Federico II di Napoli).
Dal “no” a un impegno collettivo di Luigi Ciotti (presidente del Gruppo Abele e di Libera).

Prezzo: 5,00 €

Loading Aggiornamento carrello...

Alessandra Algostino

Docente di diritto costituzionale presso l’università di Torino. Studiosa dei processi di partecipazione, ha scritto, tra l’altro, Democrazia, rappresentanza, partecipazione. Il caso del Movimento No Tav, Napoli, 2011.
Tutti i libri di Alessandra Algostino


Livio Pepino

già magistrato, attualmente studia, e cerca di sperimentare, pratiche di democrazia dal basso e di difesa dell’ambiente e della società dai guasti delle grandi opere. Ha scritto, da ultimo, Forti con i deboli (Rizzoli, 2012) e Come si reprime un movimento: il caso Tav (Intra Moenia, 2014) nonché, per le Edizioni Gruppo Abele, Non solo un treno… La democrazia alla prova della Val Susa (2012) e Grammatica dell’indignazione (2013), entrambi con Marco Revelli.
Tutti i libri di Livio Pepino


Tomaso Montanari

Tomaso Montanari (Firenze 1971) insegna Storia dell’arte moderna all’Università di Napoli Federico II. Prende parte al discorso pubblico sulla democrazia e sui beni comuni. È presidente di Libertà e Giustizia. Tra i suoi libri: Le pietre e il popolo. Restituire ai cittadini l’arte e la storia delle città italiane (Minimum fax, 2013), Privati del patrimonio (Einaudi, 2015), La libertà di Bernini. La sovranità dell’artista e le regole del potere (Einaudi, 2016).
Tutti i libri di Tomaso Montanari


cookie policy