Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Credere e appartenere

Credere e appartenere

Monaci, eretici, mercenari

Il monaco e il militante politico uniscono alla fede in Dio o nella causa la fedeltà indiscussa alla chiesa o alla organizzazione (che sono il loro orizzonte di senso e di vita). La fede degli eretici, religiosi o laici, non è meno profonda (e giunge, talora, ad accettare il rogo) ma ha una dimensione individuale che, spesso, spinge alla ribellione allo status quo. E c’è chi non ha fede di sorta ma sta dentro assetti consolidati, per abitudine, per convenienza, per sicurezza: sono – tra gli altri – i mercenari, antichi e moderni.

Lo spazio pubblico è sempre più attraversato da contraddittorie rivendicazioni di appartenenza e di identità che esprimono un bisogno di riconoscimento, di uscita dall’anonimato. Si tratta di un fenomeno dalle radici antiche che trova oggi, su scala planetaria, manifestazioni e coniugazioni nuove, fonte di incontri e di scontri, di comprensioni e di intolleranze. Tutto ciò innova il senso della cittadinanza, ormai diventata “plurale”, e il senso della fede, chiamata a una sfida sulla soglia delle chiese e non più all’interno di esse.

Prezzo: 12,00 €

Loading Aggiornamento carrello...

Marco Bouchard

figlio di un pastore protestante, da studente ha militato ne il manifesto. Durante l’università ha lavorato come manovale in una impresa di pulizie iscrivendosi alla cgil. Nel 1985 ha iniziato la carriera di magistrato. Ha operato come giudice minorile e pubblico ministero a Torino. Ha insegnato presso l’Università del Piemonte Orientale. Nel 2010 ha presieduto il Sinodo delle chiese valdesi e metodiste. Per le Edizioni del Gruppo Abele ha scritto Una giustizia minore, La giustizia del quotidiano e Prospettive di mediazione. Con Bruno Mondadori ha pubblicato Offesa e riparazione e Sul perdono. Ora vive a Firenze: lì ha fondato con alcuni amici l’Associazione rom (Rete per l’ospitalità nel mondo) e lavora come giudice penale.
Tutti i libri di Marco Bouchard


cookie policy